Home

Più di 40 intorno ai 40, molti oltre…

Questa una buona definizione dei ‘Triari’, rugbisti old che hanno scelto di chiamarsi come quei componenti degli eserciti romani che, per essere sopravvissuti a molte campagne, meritavano, proprio per l’onore già conquistato sul campo, di stare ‘in terza fila’.

‘Res rediit ad Triarios’ era il loro motto, divenuto proverbiale: ‘non resta che affidarci ai Triari’, alla loro esperienza, alla loro solidità ed energia, sicuri che non cederanno mai.

I Triari si ritrovano, da qualche anno, a Roma, almeno due volte a settimana, per allenarsi, giocare e portare a casa ancora un po di erba, pioggia e lividi. Alcuni per consumare, dopo averla ritrovata, una vecchia scorta di tacchetti e olio canforato, altri per un sogno che, come può accadere, si realizza quando pensavano di poter essere solo padri di quelli che giocano, altri ancora, semplicemente, per la voglia di provare a portare avanti, magari per la prima volta, quella palla dal rimbalzo ‘scemo’, tutti per indossare una maglia che sembra sempre aver cambiato forma, dall’ultima volta, magari sulla pancia…

Old di razza, dunque, da sfidare in tre tempi, in casa loro a Roma o altrove.